top of page

Quanto devo alla Massoneria!

Nota dell'editore: Siamo onorati di dare il benvenuto a un nuovo collaboratore; Camelia López è una suora argentina che ha già una solida esperienza di Massoneria. Ha molto gentilmente accettato di darci il suo punto di vista sull'esperienza della Massoneria in Sudamerica. Ti ringraziamo dal profondo del nostro cuore.



Dicono che se cerchi, troverai. Ma non era il mio caso. Non ero alla ricerca quando ho trovato la Massoneria. Tuttavia, oggi non riesco a tirar fuori ciò che la Massoneria ha costruito dentro di me e la risposta del mio ambiente a quell'enorme cambiamento che ha operato in me.


La Massoneria mi ha fatto incontrare un gruppo di persone che non avrei incontrato se non fossi stato iniziato. Apprezzerò sempre l'opportunità che mi hanno dato di condividere i miei pensieri e le mie conoscenze. Ma più di questo, apprezzo quello che hai condiviso con me. Ho avuto la gioia di poter viaggiare attraverso l'Argentina, il mio paese, e conoscere le idiosincrasie di altre regioni e il modo in cui praticano la Massoneria.



In un paese come l'Argentina, le lunghe distanze sono l'ultimo dei problemi. Climi diversi fanno vivere le persone in modi diversi. Ci sono aree con una maggiore predominanza della religione o del conservatorismo. Anche il reddito monetario, a parità di lavoro, varia sensibilmente da una zona all'altra. Inoltre, l'Argentina è un paese di immigrati per eccellenza.


Ma al nord ci sono più immigrati latinoamericani e al sud ci sono più immigrati europei. Tutti loro lasciano il segno sugli argentini. Queste differenze abissali tra gli argentini generano una mancanza di consenso quando si tratta di gestire un'organizzazione nazionale.


D'altra parte, la densità della popolazione ha un'influenza speciale sulla Massoneria, generando l'agglomerazione delle logge in pochi punti del paese a scapito delle province con meno abitanti.


Le persone che hanno avuto l'opportunità di essere più attive nelle Grandi Logge e nei Grandi Orienti notano sempre un'incoerenza tra ciò che viene detto e ciò che viene fatto. C'è una diffusa confusione, accompagnata da disinformazione o dalla totale assenza di una risposta coerente con le finalità della Massoneria come Istituzione e come stile di vita.



Di conseguenza, l'Istituzione vaga tra personalità che generano disunione e conflitti senza raggiungere tutti gli angoli del mio paese.


Questo spazio mi dà l'opportunità di offrire le mie opinioni e leggere altre persone per trovare quella nuova direzione che la Massoneria deve prendere nei nostri tempi.


Questo è il motivo che mi spinge a scrivere queste righe in attesa di una risposta da parte di coloro che vorranno condividere con me ciò che sanno alla ricerca di una Massoneria più giusta e fraterna.


Carmela López



 

Per saperne di più sulla Massoneria in Argentina



Noelia Antonelli e Sergio Goycochea visitano la "Casa de la Ciudadanía" a Buenos Aires, un luogo che riunisce più di 400 logge provenienti da tutto il paese. La Massoneria è una fucina di idee a cui partecipano persone che hanno punti di vista totalmente diversi. Queste "organizzazioni" funzionano come un "luogo di accordo" dove si discutono varie questioni in cui si raggiungono risoluzioni favorevoli per i cittadini.

11 vues0 commentaire

Comments


bottom of page